Bellur Sivaramiah Chandrasekhar – Why Things Are the Way They Are

Bellur Sivaramiah Chandrasekhar
Why Things Are the Way They Are
circa 950.000 battute

Un manuale di base di condensed matter physics. Partendo dalla (consueta) constatazione che di solito persone di una certa cultura non possiedono però alcuna conoscenza di fisica (o di chimica o comunque scientifica), l’autore propone di addentrarsi nel mondo degli oggetti quotidiani e capirne la costituzione, capire le loro proprietà – perché un cucchiaio d’argento trasmette il calore e uno di plastica no?
Abbiamo i cristalli e gli atomi, ma il libro si aggira anche tra superconduttori e magnetismo, offre spiegazioni sulla produzione e il trasporto dell’elettricità – legge di Ohm inclusa – eccetera eccetera. Il tutto con un uso della matematica minimo.
Ora, in un libro come questo la forma è tutto, e qui il testo è piuttosto pesante, forse proprio per il tentativo dell’autore di alleggerirlo. Troppe parole, sembra di leggere la trascrizione letterale di lezioni. Manca lo spazio per l’elaborazione personale delle informazioni.

Andrea Antonini
(9 maggio 1998)
copyright © Andrea Antonini