Benjamin Woolley – The Bride of Science. Romance, Reason and Byron’s Daughter

Benjamin Woolley
The Bride of Science. Romance, Reason and Byron’s Daughter
circa 925.000 battute

Un voluminoso polpettone attorno alla moglie e alla figlia di Byron, il contrasto tra poesia e la nuova razionalità, l’Inghilterra del primo Ottocento, la mente scientifica di Ada e varie tresche amorose.

Argomenti affascinanti, ma non sostenibili per più di trecento pagine fitte – o sostenibili da altro autore. Non so se per necessità di riempire molti fogli o per compiacimento della propria scrittura, Woolley affoga i fatti in parole e descrizioni inutili, indulgendo spesso in frasi modeste e inappropriate rispetto alla qualità dell’argomento, e a dispetto della ricca dotazione di note. Una ridondanza non sorretta dallo stile, un libro da cui con pazienza estrarre il succo.

 

Andrea Antonini
(16 novembre 1998)