George Cooper – Poison Widows. A True Story of Witchcraft, Arsenic, and Murder

George Cooper
Poison Widows. A True Story of Witchcraft, Arsenic, and Murder
circa 575.000 battute

Alla fine degli anni Trenta un sarto italiano e amici suoi mettono in piedi una piccola industria di omicidi finalizzati alla riscossione delle assicurazioni sulla vita. Mogli degli ammazzati contente e arricchimento dei piccoli italoamericani. La faccenda finirà molto male, per il sarto Petrillo i soci, e le vedove (un paio se la caveranno per insufficienza di prove, altre si faranno vent’an­ni di galera).
Cooper sembra aver fatto un buon lavoro di ricerca utilizzando sia giornali dell’epoca e trascri­zioni delle testimonianze sia resoconti dei discendenti dei protagonisti. Il malocchio, la witchcraft, il probabilmente pazzesco ambiente degli immigrati calabresi nella Filadelfia di inizio secolo sono però poco presenti. Il libro è piuttosto pesante e Cooper non riesce a trasformare eventi tragici in una qualche forma di umorismo nero. Azzardo però l’ipotesi che quel poco di esotismo italiano che c’è sia sufficiente per un americano di oggi.

 

Andrea Antonini
(18 gennaio 1999)