Howard Gardner – The Well Disciplined Mind

Howard Gardner
The Well Disciplined Mind
circa 740.000 battute

Un testo di pedagogia e sulla pedagogia. Nonostante il suo pensiero e le sue competenze, Gardner ha messo insieme un libro che non si discosta molto dal mediamente basso livello della saggistica pedagogica. Rapidi passaggi tra le teorie comportamentiste, cognitiviste, uno sguardo a Piaget; i magnifici asili infantili di Reggio Emilia e altre pregiate scuole tedesche e di Singapore eccetera; profonde prese di posizione: «Many humanists fear technology. […] on technology, I find myself squarely in the middle […] A pencil can be used to write Spencerian sonnets or to poke out someone’s eye» – «In modern society children have access to a range of media that would have seemed miraculous in an earlier era: televisions, cellular phones, personal computers with CD ROMS, FAX machines […]» – «Radio, television, movies […] will continue to proliferate and to convey powerful messages about roles and values that are possible throught the world»; direttive per una ‘educazione’ / istruzione efficace.

Non voglio ironizzare su questo libro. La sua pochezza è certo adeguata al pubblico (e al sistema scolastico) cui si rivolge. Evidentemente anche negli Stati Uniti la ‘scienza pedagogica’ e i suoi addetti non riescono a uscire dalla mediocrità. In ogni caso, di roba così ce n’è in giro già troppa, e il fatto che l’autore si chiami Howard Gardner non cambia nulla.

 

Andrea Antonini
(26 ottobre 1998)
copyright © Andrea Antonini